Post

Nuove guide e specifiche sul PDF dal Ghent Workgroup

Immagine
Una delle più grandi problematiche nell’adozione di tecnologie complesse, nel settore delle arti grafiche è che spesso gli operatori hanno la sensazione di non capirle. A tal proposito è stata appena pubblicata la versione in italiano della guida “ PDF Standards FAQ ” un progetto realizzato in collaborazione con Faenza Printing (una delle realtà di stampa più amate dentro e fuori i confini nazionali) e alla disponibilità del Ghent Workgroup , per promuovere nel nostro territorio il progresso tecnologico e culturale. Il documento è stato scritto per chiarire le terminologie che si potrebbero incontrare, demistificare alcune delle frasi comuni che si potrebbero sentire e fornire spunti per aiutare a navigare nel meraviglioso mondo degli standard PDF. Il GWG ha cercato di chiarire alcuni aspetti in modo che fossero di più facile comprensione e come ha intenzione di semplificare ulteriormente la vita degli operatori grafici con il rilascio di nuove specifiche tecniche. Un'approfo

Le domande più frequenti sugli standard PDF

Immagine
Se lavori con dei documenti PDF, è probabile che ti sia imbattuto con gli standard PDF. Potresti volontariamente salvare un PDF conforme a questo o a quello standard, ma potresti usarne anche altri senza esserne consapevole. Perché? Perché molti produttori che creano software, implementano gli standard per te salvando un file PDF per un uso specifico, direttamente dalle funzionalità non espressamente dichiarate dal software. È sempre meglio essere a conoscenza di cosa stai facendo. Usare gli standard PDF correttamente è importante e conoscere cosa possono o non possono fare per te, può fare la differenza per ottenere il risultato che stai cercando. A tal proposito sono felice di annunciare che è stata appena pubblicata  la versione in italiano della guida "PDF Standards FAQ" , un progetto realizzato da me in collaborazione con   Faenza Printing   (una delle realtà di stampa più note dentro e fuori i confini nazionali) e alla disponibilità del   Ghent Workgroup,   per promuo

Corso Google Workspace

Immagine
Come utilizzare i prodotti di Google Workspace  (un servizio di cloud computing e smart working con dominio personalizzato) al massimo delle loro potenzialità. Prosegue l'attività dell'Associazione  Comunico Italiano , con un  nuovo corso in programma dal prossimo 5 Febbraio,  focalizzato sui 4 servizi più utilizzati (Gmail, Calendar, Drive e Meet), più qualche collegamento ad altri prodotti a loro correlati (Keep, Contatti, Foto, ecc…). Il percorso suddiviso in 3 giornate da 2 ore ciascuna, è rivolto a tutti coloro che intendono approfondire l'utilizzo pratico della piattaforma Google Workspace e per coloro che vogliono valutare l'eventuale implementazione del servizio all'interno dei flussi aziendali. Per iscrizioni e informazioni scrivere a info@comunicoitaliano.it , oppure chiamare il numero 339 2906063 .

Due webinar imperdibili sul PDF e Photoshop

Immagine
Il 28 aprile continua la formazione  a cura di Comunico Italiano, con due webinar imperdibili sul PDF e su Photoshop. Si comincia alle 17:00 con “ I formati PDF e come utilizzarli ” tenuto da Denis Salicetti ( link per partecipare ) a seguire dalle 18:30  “ 5 funzioni da consoscere! ” tenuto da Michela Di Stefano  ( link per iscriversi ) I webinar, della durata di circa 90 minuti, sono rivolti ai  creativi, studi grafici, agenzie di comunicazione, addetti di prestampa e a tutti coloro che lavorano quotidianamente con il formato PDF e con Photoshop.

Pubblicato il PDF/X-6 (ISO 15930-9:2020)

Immagine
Dopo dieci anni di studio da parte di molti esperti sparsi in tutto il mondo (il gruppo di lavoro 2 della commissione tecnica 130 di ISO), è stato finalmente pubblicato lo standard  PDF/X-6  ( ISO 15930-9:2020 ). Oltre a mantenere la piena compatibilità con le precedenti versioni del PDF, sono state aggiunte nuove e importanti funzionalità per il settore delle arti grafiche: Compensazione del punto nero per ogni oggetto ( ISO 18619:2015 ), al fine di ottenere una migliore conversione colore nelle ombre delle immagini. Intento di output a livello di pagina; ad esempio " PSO Coated v3 " per la copertina e " PSO Uncoated v3 " per le pagine interne dello stesso PDF. CxF/X4 (ISO 17972-4:2018) : ordine di stampa dei colori, grado di opacità e dati spettrali delle tinte piatte. Processing Steps Metadata ( ISO 19593-1:2018 ): associati agli Optional Content Group (livelli) dei PDF, per specificare le lavorazioni di non stampa. Print Product Metadata ( ISO 21812-1:2019 ): a

I formati Pdf e come utilizzarli

Immagine
Il 16 ottobre alle 16:00 continua la formazione  a cura del Gruppo Italiano Rotocalco, con il webinar “ I formati PDF e come utilizzarli ” tenuto da Denis Salicetti. Il corso, della durata di circa 90 minuti, è rivolto  esclusivamente ai tecnici delle aziende, ai costruttori di macchine, a stampatori, brandowner e a operatori del marketing  che volessero approfondire l’argomento. Per info e iscrizioni clicca  qui.

Come rendere sicura la posta del vostro dominio

Immagine
Mai come in questo momento la formazione diventa indispensabile. In un periodo storico che ci vede fermi e lontani dalle nostre attività produttive, pensare alla formazione è un modo per non perdere il contatto con il lavoro e per prepararsi alla ripresa.  Il gruppo Arti Grafiche, Stampa e Web  ha provato a riflettere sulla situazione, proponendo alcuni webinar che potessero essere utili a tutti i professionisti, su temi attuali e in costante evoluzione. Tutto ciò per approfondire le competenze e valutare nuove tecnologie e nuovi business. Uno di questi appuntamenti formativi (che mi ha visto relatore) è stato dedicato all’e-mail spoofing, una delle tecniche criminali più utilizzate per veicolare malware di ogni genere, che si basa sulla falsificazione del mittente di un messaggio. Una volta che un attaccante riesce ad impersonare qualcun altro all’interno di un dominio, gli è possibile intercettare informazioni riservate, diffonderne di false o effettuare qualsiasi tipo di at