The new iPad: il web ti sfreccia sotto le dita?


Il nuovo iPad sta avendo un successo esplosivo in tutto il mondo, a poco più di un mese dalla sua presentazione ufficiale all'Apple Special Event. Ho letto centinaia di post e recensioni su questa nuova meraviglia tecnologica e credo si sia analizzato oramai, ogni suo singolo aspetto. Una cosa però di cui non ho ancora sentito parlare, è l'impatto che il Retina Display sta avendo sui siti web e sulla sua fruizione da parte degli utenti. I web designer stanno correndo come matti, per ottimizzare la grafica al Retina Display del nuovo iPad, soprattutto per adeguare la risoluzione delle immagini. Una recente ricerca di Royal Pingdom, riporta dei dati davvero interessanti. La grafica del sito Apple, ha subito un incremento medio del 325% sulla pesantezza dei file, proporzionalmente corrispondente alle caratteristiche del nuovo monitor touch screen. Ne consegue che a breve, la media dei contenuti disponibili sul web subirà un incremento di peso simile. Non a caso, il nuovo tablet possiede un modulo per la navigazione 4G LTE, per incrementare al massimo la velocità di trasferimento dati. Ma in Italia è attiva l’infrastruttura di rete mobile necessaria per sfruttare il modulo? La risposta purtroppo è NO. La stessa Apple, sul suo sito internet, riporta quanto segue: 4G LTE supportato solo dalle reti degli operatori AT&T e Verizon negli Stati Uniti; Bell, Rogers e Telus in Canada. Nel nostro paese, il nuovo iPad viene commercializzato come compatibile con il 4G, perché le reti italiane garantiscono una velocità teorica di 21Mbps o 42Mbps (HSPA+ 3G), quindi nettamente inferiore a quella del 4G. Il chipset LTE di Qualcomm in dotazione all’iPad, per poter funzionare richiede frequenze di 700 MHz o 2.100 MHz, mentre in Italia le frequenze assegnate dal governo alla tecnologia 4G sono 800 MHz, 1800 MHz, 2000 MHz e 2600 MHz. Sebbene una velocità teorica di 21Mbps, sia più che ottimale per garantire un’adeguata fruizione dei contenuti, la realtà delle cose è che in moltissime zone, queste velocità sono assolutamente impensabili. Sono abituato per lavoro e per passione ad utilizzare spesso il mio iPhone 4S in mobilità e nel corso del tempo mi sono reso conto della spaventosa disomogeneità della copertura 3G sul territorio in cui mi muovo. In grandissime aree è presente solo la tecnologia EDGE, facendo diventare l’esperienza d’uso del dispositivo mobile veramente frustrante. Di seguito una prova di velocità, effettuata con la nota applicazione SpeedTest (un click sull'immagine per ingrandire).


Credo che le tecnologie di connessione al web, dovrebbero andare di pari passo con l’avanzamento delle dimensioni dei siti web, specialmente quando si ha tra le mani un tablet con il Retina Display. Diversamente, un dispositivo mobile assolutamente dipendente dal web come il nuovo iPad diventa di colpo inutilizzabile.

Post popolari in questo blog

Caratterizzare e certificare le tinte piatte con il CxF/X-4

GWG2015 PDF/X workflow disponibile in italiano

Fogra PSD Handbook 2018