Come interscambiare le curve di aggiustamento tonale

ISO 18620

In molti casi sarebbe utilissimo poter fornire in modalità standard i dati di calibrazione delle lastre di stampa, per assicurarsi uno scambio facile e accurato.

I RIP (Raster Image Processor) utilizzati nelle arti grafiche, offrono tutti il supporto per la calibrazione delle lastre e per l’aggiustamento delle curve tonali nelle macchine da stampa digitali, utilizzando essenzialmente lo stesso dato ma in modalità proprietaria.

La diretta conseguenza è che le aziende grafiche e quelle fornitrici di strumenti di misurazione, devono supportare troppi formati differenti e in questo contesto sta diventando sempre più difficile operare.

Gli esperti del TC130 non conoscono nessuna ragione commerciale per giustificare queste differenze e credono che se ci fosse un unico formato ISO standard, sarebbe sicuramente adottato dal mercato. 

A tal proposito è stato pubblicato lo standard ISO 18620:2016 "Prepress data exchange — Tone adjustment curves exchange", che definisce un semplice formato di interscambio (XML) per le curve di aggiustamento tonale, tra le varie applicazioni in uso nel settore della stampa.

Post popolari in questo blog

Come preparare correttamente un PDF/X per la stampa

Caratterizzare e certificare le tinte piatte con il CxF/X-4

Il corretto flusso di lavoro nella stampa digitale