Rilasciato il PDF/VT White Paper

Rilasciato il PDF/VT White Paper

Chi si occupa di interscambio file per la stampa transazionale, deve poter gestire i documenti in maniera efficiente attraverso l'utilizzo del formato PDF/VT (ISO 16612-2:2010). Basato sugli standard PDF/X-4 e PDF/X-5, possiede le caratteristiche necessarie per la corretta gestione dei dati variabili nel settore delle arti grafiche.

Questo formato è stato progettato per essere utilizzato in una varietà molto ampia di ambienti e nei flussi di lavoro tipici delle produzioni convenzionali statiche, a differenza di altri formati esistenti che possono essere sfruttati solo per specifici processi.

Sebbene il PDF/VT può essere visualizzato e/o stampato da qualsiasi renderizzatore compatibile con il PDF 1.6, esso è stato sviluppato per lavorare in maniera ottimale con interpreti PDF nativi, che traggono vantaggio dalle strutture "XObject" e da specifici "metadata", per ridurre al minimo le dimensioni del file e massimizzare le prestazioni per gli oggetti ripetitivi.

Lo scopo di questo "white paper" rilasciato dal Ghent Workgroup, è quello di offrire una descrizione dello standard PDF/VT, di spiegarne il funzionamento e di illustrare come può essere impiegato nella stampa dei dati variabili.


Come strumento integrativo si consiglia anche la PDF/VT Test File Suite, una collezione di quattro serie di test denominata “Cal Poly Graphic Communications PDF/VT Test File Suite”, per verificare il dichiarato supporto dei vendor allo standard ISO 16612-2:2010.

Post popolari in questo blog

Caratterizzare e certificare le tinte piatte con il CxF/X-4

GWG2015 PDF/X workflow disponibile in italiano

Fogra PSD Handbook 2018